Cercare i terroristi fra gli scafisti e non fra i migranti

Uff. stampa Prodi: stravolte parole presidente su Ue e immigrati Terrorismo si sconfigge con accordo delle grandi potenze Roma, 18 mar. (askanews) – Le parole pronunciate da Romano Prodi sono state “strumentalizzate” e “stravolte” da Libero. Lo dice l’ufficio stampa dell’ex premier. “Sono evidenti la strumentalizzazione e lo stravolgimento del senso delle parole, pronunciate ieri […]

Impossibile un intervento militare in Libia, serve un governo stabile che chieda l’aiuto internazionale

Libia: Prodi, no intervento militare; governo con base ampia Intervista di Barbara Tedaldi a Romano Prodi per AGI del 10 febbraio 2016 Il governo libico, se nascera, sara una soluzione parziale e temporanea. Romano Prodi, in un colloquio con l’AGI, torna a escludere l’intervento di terra come opzione per combattere l’Isis in Libia e pacificare […]

L’accordo USA Russia è fondamentale perchè ciascuno controlla Paesi che si comportano in modo ambiguo

Le parole del Papa in Africa sono un ammonimento alla politica internazionale Intervista di Antonella Mazza a Romano Prodi a Radio InBlu del 29 novembre 2015 Intervistiamo Romani Prodi, ex presidente del Consiglio, fondatore della Fondazione per la Collaborazione tra i Popoli, sul viaggio del Papa in Africa. Il Papa sta facendo un appello alla […]

Lo scontro con la Russia allontana la guerra alla Jihad

Lo Zar e il Sultano – Il conflitto allontana la coalizione anti jihad Articolo di Romano Prodi su Il Messaggero del 29 novembre 2015 Quando il fuoco turco ha abbattuto il bombardiere russo, ho avuto paura che si aprisse una vera e propria guerra fra le due potenze che si contendono il primato in una […]

Cosa andiamo a bombardare? Occorre un forte accordo con la Russia

Prodi: Cosa andiamo a bombardare? C’è della gente nelle città, non solo terroristi Intervista di Giovanni Minoli a Romano Prodi su Mix24 del 23 novembre 2015 In Siria bombardare anche noi o no se si fa la coalizione? “Guardi la Germania, voglio dire: che cosa andiamo a bombardare?”. Così risponde l’ex presidente del Consiglio Romano […]

Una strategia globale contro il terrorismo globale: colpire le fonti di finanziamento e non le città

Dalla Francia al Mali – Il terrorismo globale non si debella con i militari Articolo di Romano Prodi su Il Messaggero del 22 novembre 2015 Nell’ultimo mese la minaccia terroristica ha cambiato di forza e intensità. Abbiamo avuto 43 morti in Libano (di cui nessuno ha fatto parola) e poi le 224 vittime dell’aereo russo […]

Per togliere acqua al terrorismo basterebbe colpire i pozzi petroliferi

Attacco Globale Intervista di Massimo Giannini a Romano Prodi a Speciale Ballarò del 20 novembre 2015 E’ in collegamento per noi da Bologna il Presidente Romano Prodi. E’ molto importante la testimonianza del presidente Prodi perchè è stato inviato ONU nel Mali a Bamako. Perchè quel che succede in Mali ci riguarda come occidente e […]

Un accordo politico fra tutte le grandi potenze deve precedere l’azione militare contro l’ISIS

Prodi: l’Europa non c’è, vincono gli interessi nazionali Intervista di Nando Santonastaso a Romano Prodi su Il Mattino del 21 novembre 2015 In quell’albergo di Bamako era sceso spesso anche lui, Romano Prodi, inviato dell’Onu in una delle zone più calde dell’Africa. «L’ultima volta circa un anno e mezzo fa – ricorda il Professore -: […]

Se non una strategia unica, certamente legami molto forti fra i vari terroristi

MALI. PRODI: ATTACCO ANCHE A FRANCIA, TERRORISTI SONO COLLEGATI (DIRE) Roma, 20 nov. – “Il Mali e’ cruciale per la stabilita’ dell’Africa perche’ e’ la porta del Sahel, la grande area sotto il deserto. I terroristi che vengono dal Nord dilagano e si congiungono con gli altri che vengono dalla Nigeria cioe’ Boko Aram. Questo […]

Se sfondano in Mali, due sistemi terroristici possono unirsi

Le tensioni in Mali Intervista di Marco Bariletti a Romano Prodi su RAI TG1 del 20 novembre 2015 Il Mali è un paese da diversi anni al centro di laceranti tensioni e di una violenta ascesa dell’estremismo islamico armato. Una ex colonia francese dove Parigi è intervenuta militarmente con forza. E’ la porta del Sahel, […]