Basta ultimatum: definire obiettivi comuni e cambiamenti necessari

Gli scogli da superare per garantire la crescita Articolo di Romano Prodi su Il Messaggero del 1 settembre 2019 Mentre sono cominciate le trattative per la formazione del nuovo governo continuano a piovere le cattive notizie sull’andamento dell’economia e del commercio internazionale. L’Italia ne risente in modo particolare ed è sempre di più il fanalino […]

Il governo cambi rotta subito: farlo dopo farà più male

Invertire la rotta o il sacrificio sarà più doloroso Articolo di Romano Prodi su Il Messaggero del 06 giugno 2019 In fondo le analisi e le raccomandazioni della Commissione Europea nei confronti dell’Italia non dicono nulla che non fosse già noto: per questo motivo destano molta preoccupazione anche se la decisione finale, come ormai accade […]

I sindacati ritrovino l’unità per difendere i lavoratori dalla globalizzazione indiscriminata

“La nostra Europa, la cultura, il lavoro” Lectio Magistralis di Romano Prodi in occasione dell’iniziativa “La cultura del lavoro“ oraganizzata da CGIL, CISL e UIL a Matera il 07/05/2019 “È un momento delicatissimo per l’Europa, perché i governi nazionali hanno rinunciato da tempo a una redistribuzione della ricchezza, e nella politica mondiale nessuno parla più […]

Senza una chiara politica economica rischiamo l’era glaciale

Senza una chiara politica economica rischiamo l’era glaciale Articolo di Romano Prodi su Il Messaggero del 20 dicembre 2018 Al termine dell’anno, come è doverosa e utile consuetudine, si usa fare un rapido consuntivo su quanto è accaduto e, soprattutto, su quanto potrà accadere nell’economia del prossimo anno. Naturalmente, nel portare avanti quest’esercizio, la difficoltà […]

Lega e 5S: quanto durerà il disperato tentativo di conciliare programmi incompatibili?

Parigi e i grillini: due modi opposti di paralizzare un Paese Articolo di Romano Prodi su Il Messaggero del 16 dicembre 2018 Per la loro ampiezza, ma anche per i molti contenuti vaghi e contraddittorii, i programmi e gli obiettivi dei “gilet gialli” in Francia e dei Cinque Stelle in Italia hanno tra di loro […]

Nella guerra dei dazi il vaso di coccio è l’Europa

Trumo e la Cina: Europa vaso di coccio nella guerra dei dazi Articolo di Romano Prodi su Il Messaggero del 23 settembre 2018 Per qualche mese ho sperato che la guerra commerciale iniziata dal Presidente Trump fosse un episodio di breve durata. I vantaggi del commercio internazionale ed il suo contributo alla crescita mondiale sono […]

Con Carlo Dell’Aringa scompare un riformista concreto, intelligente e preparato

Carlo Dell’Aringa: Prodi, sua scomparsa mi addolora molto (ANSA) – ROMA, 19 SET – La notizia della scomparsa di Carlo Dell’Aringa, a cui ero legato da grande affetto, mi addolora molto. Oggi perdo un amico che conoscevo fin dai tempi dell’Universita’. E in tutti questi anni abbiamo sempre mantenuto i contatti tra noi. Con lui […]

Promesse mirabolanti e decisioni imprevedibili: l’incertezza frena Italia

La frenata del Pil – Il Paese che rallenta perché malato d’incertezza Articolo di Romano Prodi su Il Messaggero del 05 agosto 2018 Gli ultimi dati sull’andamento dell’economia europea e le analisi sul suo futuro sono concordi nel prevedere un rallentamento della crescita che, solo un semestre fa, sembrava avere davanti a se un lungo […]

L’Italia torni protagonista per potenziare la decisiva eredità di Marchionne

I vertici stranieri, il ruolo del Paese – Un’eredità decisiva, ma adesso la partita si giochi anche in Italia Articolo di Romano Prodi su Il Messaggero del 26 luglio 2018 La scomparsa di Sergio Marchionne ci obbliga a riflettere non solo su quanto egli ha realizzato nella sua singolare attività di manager e di imprenditore […]

Lavoro: la schiavitù degli intermediati provocherà una rivoluzione

Chi controlla il lavoro – La schiavitù degli intermediati produrrà una rivoluzione Articolo di Romano Prodi su Il Messaggero del 08 luglio 2018 Una notevole parte degli economisti e dei politici ha sostenuto per qualche decennio che l’aumento delle disuguaglianze, trasferendo risorse verso i più ricchi, finiva col favorire anche i più poveri. Spostando risorse verso […]