Stellantis può resuscitare la Fiat, ma il governo è assente

Governo assente: la presenza che manca nella fusione Stellantis Articolo di Romano Prodi su Il Messaggero del 10 gennaio 2021 Abbiamo assistito a un comune plauso per il matrimonio che si celebrerà ufficialmente il prossimo 16 gennaio fra la francese Peugeot (PSA) e l’Italo-Americana Fiat-Chrysler (FCA), matrimonio battezzato con l’augurale nome di Stellantis. Un plauso giustificato […]

Dopo la follia di Trump, ora è il tempo di ricostruire

“Bisogna affrontare i problemi e le paure della classe media” Trump ha preso molti più voti di 4 anni fa Perciò esprime qualcosa di profondo dell’anima degli Usa Un paradosso: i Paesi ex imperiali come Francia e Inghilterra si mostrano incapaci di leadership globale. Intervista di Fabio Martini a Romano Prodi su La Stampa del […]

Aumentare l’inflazione per alleggerire l’indebitamento e frenare la recessione

La ripresa lenta: la ricerca del consenso, una disgrazia per il Paese Articolo di Romano Prodi su Il Messaggero del 6 settembre 2020 Per lunga tradizione, il primo articolo del mese di settembre viene dedicato alle riflessioni e alle previsioni sull’andamento dell’economia dopo le ferie estive. Di solito ci si fonda su dati e comportamenti […]

L’Europa e i nani olandesi che fanno i giganti

Il ruolo olandese: l’Unione e il paradosso del voto all’unanimità Articolo di Romano Prodi su Il Messaggero del 20 luglio 2020 Nella maratona di Bruxelles non è stata messa in gioco solo qualche decina di miliardi di aiuti in più o in meno, ma il futuro dell’Unione Europea. È infatti inutile continuare a giocare sulle […]

Dobbiamo preparare il nostro futuro senza aspettare l’aiuto europeo

La sfida Ue sugli aiuti: la sterzata della Merkel spinga l’Italia a fare presto Articolo di Romano Prodi su Il Messaggero del 21 giugno 2020 Vi sono alcuni avvenimenti che diventano significativi perché non vi succede nulla. Questa è la mia conclusione sul Consiglio Europeo di venerdì scorso. Una conclusione che può sembrare paradossale perché […]

L’Europa faccia pesare la propria forza economica per tornare centrale

Prodi: «L’Unione Europea deve tornare centrale» Articolo di Romano Prodi su Vita pastorale del 26 maggio 2020 L’Europa unita e punto di equilibrio in un mondo attraversato da continue tensioni, oggi aggravate dalla pandemiada Covid- 19, sembra essere un pensiero ricorrente nei discorsi di papa Francesco in queste settimane di confinamento. A quella sua costante […]

Se Francia, Italia e Spagna si uniscono, l’Europa cambierà

Romano Prodi: “Si Francia, Italia y España siguen juntas, cambiará la UE” Ex primer ministro italiano y expresidente de la Comisión Europea Entrevista de Anna Buj a Romano Prodi en La Vanguardia del 17 de majo 2020 A sus 80 años, Romano Prodi ha aprovechado el confinamiento para hacer cada día 10 kilómetros en su […]

L’Italia e la Francia: riequilibrare l’Europa a egemonia tedesca

Noi e la Francia: riequilibrare l’Europa a egemonia tedesca Articolo di Romano Prodi su Il Messaggero del 10 maggio 2020 Nell’intenso anche se non sempre lineare lavoro delle istituzioni europee è opportuno commentare, seppure brevemente, le due decisioni prese durante la settimana appena trascorsa e, partendo da queste, porsi una domanda cruciale riguardo al futuro. […]

Siria e Libia: le conseguenze dello strappo Russia-Turchia

Dalla Siria alla Libia: le conseguenze dello strappo Russia-Turchia Articolo di Romano Prodi su Il Messaggero del 01 marzo 2020 La tragedia della Siria assume dimensioni sempre più tragiche. Il paese è vittima di una guerra interna e di uno scontro fra le potenze che la schiacciano. Uno scontro che non finisce mai e che […]

Libia: un primo passo a Berlino, ma per fermare la guerra serve l’intesa Italia-Francia

Debolezze e spiragli: il bicchiere di Berlino mezzo vuoto sulla Libia Articolo di Romano Prodi su Il Messaggero del 21 gennaio 2020 I commenti sui risultati della Conferenza di Berlino tendono a convergere sul fatto che il bicchiere sia mezzo pieno e mezzo vuoto. La definizione è giusta, ma penso anche che occorra prima precisare […]