Ambiente e tutela dei cittadini: serve l’intervento dei governi

Tutela dei cittadini: multinazionali, ora serve l’intervento dei governi Articolo di Romano Prodi su Il Messaggero del 8 settembre 2019 Poche settimane fa è stato pubblicato un importante documento della Business Round Table, autorevole associazione americana che ha come scopo quello di favorire l’approfondimento dei maggiori problemi che riguardano le grandi imprese. Il documento, firmato […]

Con questo governo un rapporto più serio con l’Europa

Forum Ambrosetti Prodi sul Governo: ‘Finalmente avremo un rapporto serio con l’Europa e un peso più forte’ Per l’ex presidente del Consiglio Romano Prodi per l’Italia l’unica via per diminuire il debito è la crescita Intervista di Tiziana Di Giovannandrea a Romano Prodi su RaiNews del 6 settembre 2019 Romano Prodi, presente a Cernobbio al […]

Manuale di autodifesa per la prossima campagna elettorale

I nostri conti e la Ue – La fragilità italiana, un manuale di difesa Articolo di Romano Prodi su Il Messaggero del 11 agosto 2019 Quando si è di fronte ad una svolta politica come quella avvenuta in Italia corre l’obbligo di riflettere anche sul contesto economico nel quale questa svolta viene messa in atto […]

Nella scelta dei commissari europei, l’Italia rischia di arrivare tardi

La partita nomine – Commissione Ue: l’Italia acceleri per evitare i saldi di fine stagione Articolo di Romano Prodi su Il Messaggero del 04 agosto 2019 Speravo proprio che il lungo e cordiale colloquio fra Conte e von der Leyen, dopo aver toccato i temi più generali riguardanti i futuri rapporti fra l’Italia e l’Unione […]

Il governo cambi rotta subito: farlo dopo farà più male

Invertire la rotta o il sacrificio sarà più doloroso Articolo di Romano Prodi su Il Messaggero del 06 giugno 2019 In fondo le analisi e le raccomandazioni della Commissione Europea nei confronti dell’Italia non dicono nulla che non fosse già noto: per questo motivo destano molta preoccupazione anche se la decisione finale, come ormai accade […]

Sovranisti, non c’è futuro litigando con tutti nel mondo globale

Il senso del voto – L’Italia eviti l’isolamento per cambiare l’Europa Articolo di Romano Prodi su Il Messaggero del 19 maggio 2019 Stiamo arrivando al termine di una strana campagna elettorale. Una campagna che riguarda le elezioni europee ma nella quale la politica nazionale ha, fino ad ora, giocato un ruolo assolutamente prevalente. I dibattiti […]

Siamo ottimisti, la rivoluzione dell’energia pulita è inarrestabile (ma la strada è ancora lunga)

Siamo ottimisti, la rivoluzione dell’energia pulita è inarrestabile (ma la strada è ancora lunga) Migliori prestazioni, minori costi e un impiego di materiale meno inquinante ci porteranno nella giusta direzione ma è un cammino lungo e complesso Prefazione di Romano Prodi al libro “Il mondo rinnovabile” (Luiss University Press) di Valeria Termini su Linkiesta del […]

L’Italia sfrutti la sua posizione strategica nel commercio fra Est e Europa

Italia firma memorandum Italia-Cina, l’analisi di Romano Prodi Intervista di Luca Colantoni e Elena Cavallone a Romano Prodi su Euronews del 15 marzo 2019 Anche l’Italia dice sì all’intesa commerciale con la Cina sulla Via della Seta. Lo ha annunciato il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, parlando davanti a palazzo Chigi dopo il vertice sul […]

Solo una grande Europa Unita può evitare il conflitto fra USA e Cina

Il ruolo italiano: quel conflitto Pechino-Usa che la Ue unita deve evitare Articolo di Romano Prodi su Il Messaggero del 13 marzo 2019 Pronunciarsi in favore o contro l’accordo che sarà firmato fra il Presidente cinese e il Governo italiano mi è semplicemente impossibile, dato che non mi sono noti i campi e i termini […]

Prodi: „Italien gegen alle – das ist lächerlich“

„Italien gegen alle – das ist lächerlich“ Der Schuldenstreit zwischen Rom und der EU macht deutlich, dass  mehr politische Integration die sinnvollste Lösung ist. Die Europawahl könnte dafür eine Chance sein Artikel  von Romano Prodi  in der Focus vom 24 november 2018 Es bringt wenig, sich ständig darüber zu wundern, dass schwächere EU Staaten den Zeigefinger […]