Archivio di ‘Interventi’

Allo Stato la responsabilità di incentivare Welfare, Internet e economia verde

La coesione sociale non può essere costruita dall’alto o dal basso Per Romano Prodi lo Stato ha la responsabilità di incentivare settori innovativi, Internet, le cure anticancro, l’economia verde. Dialogo con il premio nobel Eric Maskin Articolo su La Gazzetta di Reggio del 5 giugno 2015 REGGIO EMILIA. Si è tenuta a Reggio Emilia, presso […]

L’Europa non è più un sogno: ora diventa una necessità

Prodi: The European Project is in Everyone’s Interest Former EC president calls for greater political union Summary of the speech held by Romano Prodi at IESE Business School in Barcelona on april 9th 2015 The European Union is declining as an institution. It is dominated by Berlin-mandated policies and it is “not inconceivable that it […]

Con la globalizzazione o si impara a stare insieme o si scompare

Campus, inaugurato con una Lectio Magistralis di Romano Prodi il “Punto Europa” Oltre 600 persone, fra cittadini forlivesi e studenti universitari hanno partecipato all’inaugurazione del Centro di Eccellenza Jean Monnet “Punto Europa” martedì al nuovo Teaching Hub del Campus di Forlì. Nei saluti iniziali da parte dei professori Felix San Vicente, Coordinatore del Campus di […]

Rosetta, un segno di cosa può fare l’Europa. Enorme il contributo italiano

Rosetta: Prodi, e’ segno di cosa puo’ fare l’Europa ‘Enorme contributo italiano. C’e’ stata nostra fantasia’ (ANSA) – BOLOGNA, 16 GEN – La missione Rosetta e’, per l’ex presidente della Commissione Ue, Romano Prodi, “veramente un segno di cosa puo’ fare l’Europa se agisce in modo unitario”. Parlando a margine dell’incontro ‘Comet Hunters – Dialogo […]

L’Europa è condividere un futuro

Estratto della Lectio Magistralis di Romano Prodi al Convegno “Albania e Italia: una partnership per l’Europa“ Tirana, 21 ottobre 2014 Nel futuro dell’Europa non ci devono essere Paesi periferici e Paesi centrali. L’Europa non è questa, ma un processo di armonizzazione progressivo e profondo. Questo discorso ha funzionato con la Slovenia e la Croazia, anche […]

Le sfide di oggi hanno bisogno di leader che le affrontino con lo stesso equilibrio e con la stessa forza di De Gasperi

Lectio Magistralis del Presidente Romano Prodi in occasione del conferimento del Premio Internazionale “Alcide De Gasperi: costruttori d’Europa” Giornata dell’Autonomia – Trento, 5 settembre 2014 Sono grato e commosso di ricevere qui a Trento il Premio De Gasperi. Questo sentimento di gratitudine e commozione nasce prima di tutto dal fatto che questo riconoscimento porta il […]

Luigi Pedrazzi, ”l’ulivocultore bolognese”, ha meritato l’Archiginnasio d’Oro

Cerimonia di consegna del Premio l’Archiginnasio d’Oro a Luigi Pedrazzi Prolusione del Professor Romano Prodi Bologna, 25 giugno 2014 E’ sufficiente osservare le tante e diverse persone che sono venute oggi a festeggiare Luigi Pedrazzi per capire chi è Luigi Pedrazzi. Per capire quante cose belle ha realizzato nella sua vita. Cose così belle e […]

Africa, da terra di difficoltà a terra di grandi opportunità

Il rapporto Ocse sull’economia africana presentato a Roma (ANSAmed) Roma, 10 giugno – Un’Africa dinamica e vitale come partner per le nuove sfide economiche mondiali. Questi i contenuti del Rapporto 2014 sull’economia africana presentato oggi a Roma dal Centro Relazioni per l’Africa e la Societa’ geografica italiana. Il documento, frutto della collaborazione tra Ocse, Banca […]

Importantissime le decisioni di Draghi. Ma non è sufficiente: la ripresa è ancora debole e fragile

Prodi a Parma: “L’euro non è più in dubbio. Bene Draghi” Articolo su La Gazzetta di Parma del 5 giugno 2014 “L’Euro è andato a rischio due anni fa, una volta superato quel periodo non è più in dubbio. Il problema ora è se la politica monetaria ed economica europea può aiutare questa maledetta ripresa […]

Dopo le elezioni nascerà una grande coalizione che avvierà una vera politica europea

Prodi, i populismi e la grande coalizione europea Articolo di Francesco Alberti sul Corriere della Sera del 4 maggio 2014 L’ex premier: la battaglia tra la Commissione e i vari Stati iniziò nel 2003, l’Italia era politicamente isolata «Francia e Germania furono le prime a violare le regole dell’Unione» Rimini «Dicono che c’è troppa Europa… […]