Rosetta, un segno di cosa può fare l’Europa. Enorme il contributo italiano

Rosetta: Prodi, e’ segno di cosa puo’ fare l’Europa ‘Enorme contributo italiano. C’e’ stata nostra fantasia’

(ANSA) – BOLOGNA, 16 GEN – La missione Rosetta e’, per l’ex presidente della Commissione Ue, Romano Prodi, “veramente un segno di cosa puo’ fare l’Europa se agisce in modo unitario”. Parlando a margine dell’incontro Comet Hunters – Dialogo con i protagonisti della Missione Rosetta organizzato dalla fondazione Mast di Bologna, Prodi ha ricordato come questo progetto sia stato tutto europeo, “pero’ con un enorme contributo italiano.

Soprattutto nella parte di ideazione e di organizzazione iniziale. Anche se parliamo di una cosa scientifica, c’e’ proprio la fantasia italiana unita ad un grande livello tecnologico“. Sul fronte dei progetti comuni a livello europeo, l’ex premier ha spiegato che “abbiam perso tante occasioni in questi anni, invece questo progetto ha avuto proprio questa meravigliosa spinta, e’ durato dieci anni e ha dato dati scientifici che nessun altro progetto ha dato”.

Prodi si e’ augurato che da questo progetto partano anche iniziative applicate “perche’ da un punto di vista della scienza pura l’Europa non ha nulla da invidiare agli Stati Uniti, quando poi andiamo alle applicazioni tecnologiche che diventano prodotti, cose che vanno sul mercato, l’Europa perde colpi. Divisioni, mercati finanziari mancanza di politica governativa unitaria fanno si’ che si perdano queste occasioni. Mi auguro – ha concluso – che questa meravigliosa impresa scientifica si traduca anche in posti di lavoro ed in iniziative produttive”. (ANSA). YC8-NES 16-GEN-15 19:16

 

 

Scarica lo speciale di MIT-Technology Review

Print Friendly
Condividi!

Dati dell'intervento

Data
Categoria
gennaio 17, 2015
Interventi