Troppe contraddizioni sulle rivolte arabe, così l’Italia perderà peso in Nordafrica

Romano Prodi a Washinton per presiedere la seconda conferenza internazionale “53 Countries One Union” “Troppe contraddizioni sulle rivolte arabe così l’Italia perderà peso in Nordafrica” Aumenterà l’influenza di quei paesi che hanno strategie più chiare: Francia, Inghilterra Cina e Turchia Intervista di Federico Rampini a Romano Prodi su La Repubblica del 16 giugno 2011 L’intervista […]

Africa unita, per il futuro

Unita per il futuro Intervista di Vincenzo Giardina a Romano Prodi in copertina di Misna del 9 giugno 2011 “Bisogna coltivare l’utopia dell’integrazione interafricana” dice alla MISNA Romano Prodi, ex presidente della Commissione europea, ex presidente del Consiglio italiano, ma soprattutto uomo che guarda lontano come ha confermato un suo studio per conto dell’Onu e […]

BRICS: un altro passo avanti verso un mondo pluralistico e multipolare

Chi fa l’arbitro nel mondo che cambia Articolo di Romano Prodi su Il Messaggero del 17 aprile 2011 BRIC è una sigla nuova, costruita per indicare Brasile, Russia, India e Cina. Una sigla nata nel 2001 semplicemente per elencare  le quattro nuove potenze economiche e politiche emergenti. La sigla non si riferisce perciò a un […]

Europe must have a single and powerful voice

A Europe under fire can still make its voice heard Written by Romano Prodi for Financial Times of   December 12 2010 The financial crisis is bearing down hard on Europe. Newspaper headlines bemoan the European Union’s lack of unity, political vision and leadership; some even talk of a break-up. Can it really have come […]

Brasile e Turchia. Se al tavolo dei nuovi grandi l’Europa non conta niente

Come cambia il mondo Se al tavolo dei nuovi grandi l’Europa non conta niente Articolo di Romano Prodi su Il Messaggero del 7 novembre 2010 Che il mondo stia cambiando ad una velocità senza pari ce ne stiamo accorgendo tutti. Se ne accorgono i capi di stato e di governo, se ne accorgono gli uomini […]

La guerra che nessuno è in grado di vincere

Articolo di Romano Prodi su Il Messaggero del 12 Ottobre 2010 Ci sono degli eventi che quando arrivano fanno molto male, anche se erano previsti e scontati. Il fallimento della riunione del Fondo Monetario Internazionale nello scorso weekend si colloca certamente in questa categoria. Questo fallimento era quasi scontato perché troppo diverse erano le posizioni […]

Lula ha promosso lo sviluppo del Brasile senza aumentare il divario tra ricchi e poveri

Intervista di Maurizio Caprara a Romano Prodi su Il Corriere della Sera del 3 ottobre 2010 L’ ex presidente del Consiglio italiano giudica il successo del leader sudamericano Prodi: «Ha saputo scegliere il populismo ben temperato» Ha saputo coniugare la riduzione del divario sociale con lo sviluppo economico ROMA – Da sindacalista era «di un […]