Così la mossa di Trump rafforzerà il ruolo di Putin

La nuova Intifada – Così la mossa di Trump rafforzerà il ruolo di Putin Articolo di Romano Prodi su Il Messaggero del 10 dicembre 2017 La decisione di Trump di trasferire l’ambasciata americana da Tel Aviv a Gerusalemme non è certo una sorpresa perché era da tempo annunciata e perché tutti conosciamo la robustezza dei […]

Il capolavoro di Putin nella guerra del petrolio

L’ultimo accordo – Il capolavoro di Putin nella guerra del petrolio Articolo di Romano Prodi su Il Messaggero del 3 dicembre 2017 Aveva suscitato grande scalpore il solenne e amichevole incontro fra Putin e il giovane leader dell’Arabia Saudita Mohammed bin Salman (ormai così popolare da essere comunemente indicato con il familiare acronimo di MBS). […]

L’errore di Trump con l’Iran: aumenta il rischio di un incidente, anche mondiale

‘L’Iran si sta aprendo, è un errore isolarlo’ Trump ha scelto i sunniti. Preoccupa il riarmo’ Intervista di Marisa Ostolani a Romano Prodi su ANSA del 23 maggio 2017 “Come è possibile non essere d’accordo con papa Francesco? Una terza guerra mondiale non è fatale, per carità, ma quando si moltiplicano i conflitti, aumenta la […]

Ecco perché il prezzo del petrolio resterà fra 45 e 55 $

L’altalena del barile – Quella svolta che manca sul petrolio Articolo di Romano Prodi su Il Messaggero del 04 dicembre 2016 In questi giorni si parla molto di petrolio, per capire quello che è successo e per prevedere quello che avverrà in futuro. Parlare del passato è facile, mentre esibirsi in previsioni è più complicato. […]

I terroristi mirano a distruggere l’unità europea. Tagliare i fondi a chi li aiuta

La forza non basta: tagliamo i fondi Un intervento italiano in Libia avrebbe solo l’effetto di ricompattare le fazioni contro di noi. Intervista di Francesco Anfossi a Romano Prodi su Famiglia Cristiana del 25 marzo 2016 “L’aeroporto di Zaventem, in cui sono stato infinite volte, la stazione del metrò di Maelbeck, a 150 metri dalla […]

Nuove regole per fermare la speculazione e salvare l’economia

Stop agli speculatori I terremoti della finanza non fermano la crescita Articolo di Romano Prodi su Il Messaggero del 24 gennaio 2016 Mai come in questi giorni è opportuno ripescare il vecchio detto che “su questa terra non si può mai stare tranquilli”. Questo vale per la politica e vale, ancora di più, per l’economia. […]

Nessuno sarà al sicuro finché le grandi potenze non agiranno unite contro il terrorismo

Prodi: “Francia colpita perché unica a prendere iniziative” L’ex Premier commenta gli attacchi terroristici a Parigi: “La Francia è stata colpita perché è stata l’unica ad aver preso iniziative, ma non c’è mai stata una chiara politica militare europea”. E sull’Italia: “Non siamo al riparo”. Intervista di Fabio Fazio a Romano Prodi a Che tempo […]

Un accordo fra le grandi potenze per colpire con fermezza i paesi che sostengono l’ ISIS

Prodi: «L’intesa Usa-Russia è l’unica via d’uscita» Intervista di Riccardo Barlaam a Romano Prodi su Il Sole 24 Ore del 15 novembre 2015 Per Romano Prodi il tredici novembre è stato «l’11 settembre dell’ Europa. Ma sarebbe un grave errore se si reagisse alla tragedia di  Parigi come si è reagito dopo l’11 settembre. Il terrorismo […]

Obama, Putin, Xi Jinping e Juncker si incontrino subito a Parigi per decidere insieme come proteggerci

La Francia paga la sua azione di frontiera Articolo di Romano Prodi su Il Messaggero del 15 novembre 2015 Di fronte a quanto è successo a Parigi dobbiamo prima di tutto unirci nel dolore delle famiglie colpite e dobbiamo esprimere la nostra vicinanza, la nostra solidarietà e il nostro affetto a tutto il popolo francese. […]

Un cambio radicale della politica europea per gestire l’emergenza immigrati

Ma la svolta non basta, l’emergenza è l’Africa Articolo di Romano Prodi su Il Messaggero del 6 settembre 2015 Per anni l’ondata di migrazioni verso l’Europa è stata ritenuta un problema dei singoli paesi. Anzi, nonostante il crescente numero dei migranti e dei morti nel Mediterraneo, un problema sostanzialmente italiano. La solidarietà poteva al massimo […]