Dalla Cina all’Europa, una strategia comune per risolvere la crisi in Mali

MALI:PRODI;EUROPA UNITA, NECESSARIA STRATEGIA INTERNAZIONALE

(ANSA) – PECHINO, 17 GEN – Sulla crisi nel Mali e la necessita’ che la comunita’ internazionale la affronti con una strategia comune ”il senso d’ urgenza c’ e”’. Lo ha dichiarato Romano Prodi, che e’ in visita a Pechino come inviato speciale dell’ Onu per il Sahel, la povera regione dell’ Africa centrale che comprende anche il Mali. ”La Cina ha approvato la risoluzione del Consiglio di Sicurezza sulla base della quale la Francia e’ intervenuta militarmente. Sulla lotta al terrorismo il Consiglio e’ unito e mi pare che in questa occasione ci sia una sostanziale unita’ dell’ Europa”, ha detto.

Prodi, il cui mandato e’ legato all’ obiettivo dello sviluppo economico del Sahel, ha sottolineato che la Cina e’ molto interessata all’Africa, dalla quale importa massicciamente risorse naturali, in primo luogo energetiche. Inoltre, decine di migliaia di cinesi lavorano in Africa e sono esposti al terrorismo.

”Per il futuro bisogna lavorare tutti insieme, lasciando da parte gli interessi particolari di ognuno e’ un discorso difficile ma che va fatto”, ha concluso l’ ex-presidente del Consiglio. (ANSA). NT
17-GEN-13 15:08 NNNN

Print Friendly, PDF & Email
Condividi!

Dati dell'intervento

Data
Categoria
gennaio 17, 2013
Notizie