Grecia sconfitta, ma senza politica comunitaria gli accordi rimangono provvisori

L’accordo sulla Grecia ambiguo e provvisorio Articolo di Romano Prodi su Il Messaggero del 22 febbario 2015 Non era difficile prevedere che a Bruxelles vi sarebbe stato un accordo sul caso greco. Una profezia facile, partendo dal fatto che il mancato accordo avrebbe costituito un primo passo nella direzione che nessuno voleva, cioè la fine […]

Il messaggio è chiaro: l’Euro è per sempre

Former European Comission president “The message is clear, the Euro is forever” Romano Prodi interviewed by BBC Radio 4 on february 21st 2015 The Greek government is working on a package of economic reforms that have been demanded by the Eurozone, led by Germany, in return for a four-month extension to its bail-out. Greek finance […]

Questi errori porteranno al potere populisti e antieuropei rovinando quanto di buono è stato fatto in 60 anni

Plaidoyer pour l’Europe Il fut deux fois président du Conseil italien et président de la Commission européenne. Pour “Le Point“, il tire la sonnette d’alarme. Articolo di Romano Prodi su Le Point del 25 dicembre 2014 Il 2014 si chiude con una situazione grave per l’economia europea. Le cose non andranno meglio nel 2015. Quell’Europa che […]

Sorprendente che in Italia e Spagna non sia esplosa la rivolta sociale

Romano Prodi se declara “sorprendido” de que la crisis no haya desatado una “revuelta social” Shanghái (China), 2 dic (EFE).- El ex primer ministro italiano Romano Prodi se declaró hoy, en entrevista con Efe, “sorprendido” de que en países europeos como España o Italia no haya estallado una “revuelta social” a causa de la crisis. […]

Il piano Juncker va nella direzione giusta, ma è del tutto inadeguato

Ue: Prodi, ruolo fondamentale Germania ma leadership comporta responsabilità (Il Sole 24 Ore Radiocor) – Roma, 06 novembre – Prodi ha iniziato il suo intervento al convegno ‘Dove va l’Europa?’ organizzato dall’Accademia dei lincei parlando di una “Europa delle occasioni perdute” con una “completa differenza” tra realta’ e prospettive politiche e, ricordando il processo di […]

L’Italia si prepari ad affrontare per prima il problema mondiale dell’aumento della vita media

Si alza l’età media – L’aumento degli over 65 è una risorsa non un peso Articolo di Romano Prodi su Il Messaggero del 2 novembre 2014 Con tempi diversi da paese a paese e da continente a continente l’umanità sta camminando verso nuovi comportamenti demografici. Al vecchio equilibrio che si basava su alte nascite ed […]

L’Italia ha dimostrato solidità ma ora occorre lavorare in gruppo

Prodi: “Senza partner Italia destinata a sparire dal mondo” (Il Fatto Quotidiano) “Rigore è quando arbitro fischia e ormai i rigori li fischia solo la Merkel“. L’ex primo ministro ed ex presidente della commissione Europea Romano Prodi, ospite all’incontro “L’Europa assediata dalle crisi”, non ha lesinato giudizi pesanti al nostro paese e chi nel Vecchio […]

Dalla crisi si esce con le politiche innovative, non con i compromessi

Stallo nella UE – Una strategia per battere la burocrazia di Bruxelles Articolo di Romano Prodi su Il Messaggero del 26 ottobre 2014 Il vertice europeo di Bruxelles è stato l’ultimo vertice dei dieci anni della commissione Barroso. Esso si è concluso come quasi tutti gli altri: un faticoso compromesso capace di salvare la vita […]

Senza solidarietà l’Europa rischia una pericolosa rapida e involuzione

C’è troppa Germania sotto il cielo d’Europa Articolo di Romano Prodi su Il Messaggero del 05 ottobre 2014 Mentre il semestre italiano ha già compiuto oltre la metà del suo corso, la confusione domina sovrana a Bruxelles. Nessuno obbedisce a nessuno, anche perché a Bruxelles non vi è nessuno in cerca del compromesso necessario perché […]

Scozia, Regno Unito, Catalonia: fuori dall’Europa autodeterminazione e pluralismo si trasformeranno in anarchia e ingovernabilità

Il referendum scozzese e le conseguenze per l’Europa Articolo di Romano Prodi su Il Messaggero del 14 settembre 2014 Il prossimo 18 settembre i cittadini scozzesi saranno chiamati a decidere se proseguire o meno l’Unione con l’Inghilterra, il Galles e l’Irlanda del Nord. Un’unione che dura dal 1707 e che ha contribuito a fare del […]