La campagna per il referendum britannico potrà riservare sorprese

Ue: Prodi, in caso di Brexit “rischio” Europa a due velocita’ = =

(AGI) – Londra, 13 nov. – In caso di Brexit, e quindi di uscita del Regno Unito dall’Ue dopo il referendum voluto da Londra, “si rischia di fare un’Europa a due velocita’. Una cosa che non sarebbe mai potuta accadere quando io ero a capo della Commissione, in quanto il contesto e’ completamente cambiato”: e’ il parere di Romano Prodi che ha parlato a margine di una conferenza a Londra.

“La campagna referendaria sara’ lunga e potra’ sempre riservare sorprese“, ha spiegato l’ex premier e presidente della Commissione europea, “e poi bisogna anche considerare che gia’ ora il Regno Unito ha tante eccezioni.

Ma certo, in caso di Brexit, la situazione sara’ piu’ complessa“. Per il ‘professore’, inoltre, “ora il contesto e’ molto diverso: la Commissione ha molti meno poteri e tutto e’ piu’ incentrato attorno al Consiglio.

I leader europei, poi, spinti dalle forze del populismo, sono diventati molto piu’ euroscettici, o meglio, molto meno ‘euro-caldi’. Certo, da quando io ero presidente della Commissione (dal settembre del 1999 al novembre del 2004, ndr) il mondo e’ proprio cambiato”.

Print Friendly
Condividi!

Dati dell'intervento

Data
Categoria
novembre 13, 2015
Notizie