Dove la struttura tecnica è inferiore, gli italiani usano la testa e vincono

Prodi: come emiliano ieri ho goduto  per Ferrari e Ducati
“Vuol dire che un po di testa ce l’abbiamo”

(ANSA) – La Ferrari ieri ha battuto la “superiore” Mercedes e la Ducati è stata al passo dei “grandissimi giapponesi”: “da emiliano, non solo da italiano, ho goduto”. Così l’ex presidente del Consiglio, Romano Prodi, ha commentato il successo del Cavallino in Malesia e del secondo e terzo posto delle Rosse di Borgo Panigale nella prima gara del MotoGP in Qatar.

“Ieri ho goduto, come emiliano non solo come italiano. E’ straordinario” ha detto Prodi a margine di una lezione alla Johns Hopkins di Bologna, commentando i successi di Ferrari e Ducati.

“Poi il campionato è lungo, la Mercedes ha una struttura economica e tecnica impressionante però bisogna accontentarsi di quello che viene – ha spiegato -. Ieri l’idea che la Ferrari abbia potuto battere la Mercedes con una struttura nettamente minore, più piccola, e che la Ducati abbia corso alla pari con i grandissimi giapponesi vuol dire che un po di testa ce l’abbiamo”.

Il professore bolognese si è complimentanto anche per la vittoria del trentottenne Luca Paolini nella tappa ciclistica della Gand-Wevelgem : “ha vinto in una giornata in cui sono morti tutti sostanzialmente – ha scherzato -. Si vede che l’età matura fa resistere di più”.

Bologna, 30 mar.

 

 

 

Print Friendly
Condividi!

Dati dell'intervento

Data
Categoria
marzo 30, 2015
Notizie