Bergoglio ha capito che l’Europa è un protagonista ma non può credersi superiore agli altri

Prodi: Bergoglio ha capito meglio di tutti l’importanza dell’Europa

(TG2000) 13 Mar 2017 – Francesco è il Papa non europeo che “insegna tutto” all’Europa. “Pur non essendo europeo ha capito l’importanza dell’Europa”. Lo ha detto l’ex presidente della Commissione europea, Romano Prodi, in un’intervista al Tg2000, il telegiornale di Tv2000, commentando il quarto anniversario di Pontificato di Bergoglio. “Questo Papa – ha aggiunto Prodi – ha capito che l’Europa è un protagonista importantissimo ma che non deve assolutamente fare da padrino o credersi superiore agli altri. E’ un fermento molto importante che si deve mescolare nel mondo. In Europa vive il 6-7% della popolazione mondiale, ci rendiamo conto che cos’è la piccola Europa ? O stiamo insieme oppure è finita. Il Papa con questa sua provenienza nuova ci dà visibilmente l’idea della grandezza e della complicazione del mondo”.

“La politica interna strumentalizza tutto”, ha poi aggiunto Prodi commentando lo scontro diplomatico tra Olanda e Turchia. “La crisi della Turchia – ha sottolineato l’ex premier – risponde a un dramma ancora più profondo: ognuno agisce per l’ interesse della propria politica interna. Gli olandesi perché hanno le elezioni e vogliono bloccare i populisti interni. La Turchia perché c’è un Referendum costituzionale ed Erdogan vuole ergersi di fronte ai suoi concittadini come il martire di una congiura europea, il patriota che salva il Paese. In questo caso l’Europa c’entra fino ad un certo punto”.

Print Friendly
Condividi!

Dati dell'intervento

Data
Categoria
marzo 13, 2017
Notizie