Di fronte all’odio-amore tra Cina e USA serve la saggezza europea

MO: PRODI, ITALIA ASSENTE COLPA AFFANNI INTERNI, PAESI DEL MEDITERRANEO MI DICONO “QUA NON CONTANTE PIU’ NULLA”

(ANSA) – LUCCA, 13 aprile – “C’è un’Italia sempre più assente, i nostri affanni interni ci portano a distaccarci dal ruolo che abbiamo sempre avuto nel Mediterraneo”. Lo ha detto Romano Prodi intervenendo alla presentazione a Lucca dell’autobiografia dell’ex assessore toscano alla cooperazione internazionale Massimo Toschi.

“Quando vado in Palestina, in Egitto, in Algeria, nei paesi del Mediterraneo – ha continuatoProdi – mi sento chiedere: ‘come mai voi che avete secoli di rapporti e di commerci con noi adesso non contante piu’ nulla’. Questo viene detto agli europei, e in particolare agli italiani”.

Per Prodi, l’Italia resta comunque ancora un paese “fortemente amato per le sue virtù e per i suoi difetti, è un paese ancora che nel Mediterraneo è richiesto. C’è rimpianto per la nostra assenza”.

(ANSA) GRS/SPO 13-APR-13 17:05

M.O.: PRODI, GUERRA IRAQ HA ROTTO EQUILIBRIO. PER PACE ANCORA MOLTI ANNI

(ASCA) – Lucca, 13 aprile – La guerra in Iraq ha portato alla rottura di un ”equilibrio” in Medio Oriente e nell’area del Mediterraneo e per arrivare a una pace occorreranno ”moltissimi anni”. Lo ha detto Romano Prodi, nel corso della presentazione del libro ‘Un abile per la pace’ dell’ex assessore regionale alla pace e alla cooperazione Massimo Toschi.

”La fuga dei cristiani – ha ricordato Prodi – e’ imponente, c’e’ una separazione quasi totale tra cristiani, ebrei e musulmani, resa ancora piu’ drammatica da scelte politiche che gravano ancora sulla storia recente”.

Prodi ha ricordato il caso della guerra in Iraq dove ”nonostante la dittatura, il pluralismo religioso era rispettato. La guerra in Iraq ha rotto questo equilibrio con ripercussioni anche in altre aree. Poi sono seguite rotture altrettanto gravi e irrimediabili”.

Per Prodi, dunque, ”il problema della pace nel Mediterraneo e’ insoluto e richiedera’ moltissimi anni per avere dei miglioramenti anche modesti”.

Prodi auspica in questo senso un intervento piu’ incisivo degli Stati Uniti. ”Spero che Obama nel secondo mandato, che in genere da’ piu’ liberta’ di azione, possa mettere in atto quello che lui stesso ha detto nel discorso del Cairo. Mi auguro una ripresa del cammino”.

Un fattore di speranza viene anche dalla ‘Primavera araba’, nonostante le scissioni che si sono verificate nel movimento.

”Speriamo – ha concluso Prodi – in un futuro migliore del terribile presente in Medio Oriente”.

afe/vlm/ss

UE: PRODI, SERVE SAGGEZZA EUROPEA TRA CINA E USA

(AGI) – Lucca, 13 aprile. – “Serve la saggezza europea in questo momento, di fronte a questo odio-amore tra Cina e Usa”. A dirlo è stato Romano Prodi nel corso dell’incontro di presentazione del libro dell’ex assessore della Regione Toscana, Massimo Toschi, rispondendo alle domande del pubblico intervenuto all’incontro.

Prodi, rilanciando di fatto il ruolo dell’Europa nella politica internazionale: “Quando parliamo di Europa – ha detto – pensiamo che noi o raggiungiamo le dimensioni per avere la parola o non contiamo nulla, ma, tutto sommato, c’è bisogno della saggezza europea in questo momento di fronte a questa tensione e a questo odio-amore tra Cina e Usa, c’è bisogno che ci sia un’Europa”.

(AGI) Lu1/Gim 131846 APR 13

GOVERNO: PRODI, USCIRE DA CONGIUNTURA POLITICA

(ANSA) – LUCCA, 13 aprile – “Spero che l’Italia abbia un futuro migliore e che si esca da questa difficile congiuntura economica e politica”. Lo ha detto Romano Prodi, rispondendo ai giornalisti a margine della presentazione di un libro a Lucca.

(ANSA).

QUIRINALE: TEDESCA, “PRODI FACCIA  PRESIDENTE”; LUI “E’ STRANIERA”

(AGI) – Lucca, 13 apr. – “Professore faccia il Presidente della Repubblica. Glielo chiedo e sono tedesca”. Scambio di battute tra una turista tedesca e Romano Prodi all’uscita dell’auditorium San Romano a Lucca, dove aveva appena terminato di presentare il libro dellex assessore della Regione Toscana, Massimo Toschi, ‘Un abile per la pace’. Incalzato dalla turista, Prodi ha risposto: “Lo dice perchè straniera“.

Allo scambio di battute ha preso parte anche l’ex ministro alla Giustizia, Giovanni Maria Flick protagonista di un incontro al Festival del volontariato questa mattina e nel parterre dell’auditorium questo pomeriggio: “per scaramanzia – ha detto Flick – meno si dice, meglio è”.

Print Friendly
Condividi!

Dati dell'intervento

Data
Categoria
aprile 14, 2013
Interventi