Il momento è drammatico: ogni ritardo può avere conseguenze irreversibili per l’intero Paese

Fare presto e bene

Lettera di Romano Prodi, Giuliano Amato, Alberto Quadrio Curzio, Paolo Savona a Il Sole 24 Ore del 2 novembre 2011

Il momento è drammatico ed esige l’adozione di provvedimenti immediati e quantitavamente adeguati a fronteggiare l’emergenza. Ogni ritardo può avere conseguenze irreversibili per l’intero paese e le nostre banche per prime potrebbero uscirne depauperate e paralizzate nella loro essenziale funzione di finanziamento delle imprese produttive.

Nel giro di ore l’Italia deve risultare credibile tanto ai suoi partners istituzionali quanto al mercato. E’responsabilità ineludibile di tutte le forze politiche, e in primo luogo della maggioranza, creare le condizioni perchè tale credibilità sia assicurata”.

Giuliano Amato, Romano Prodi, Alberto Quadrio Curzio, Paolo Savona

Roma, 1 novembre 2011

Print Friendly, PDF & Email
Condividi!

Dati dell'intervento

Data
Categoria
novembre 2, 2011
Comunicati