Una legge maggioritaria per dare certezze al Paese

Governo ed economia: le ricette di Prodi
In tanti ieri sera a Casina hanno seguito la conversazione tra Romano Prodi e il direttore di Telereggio Mattia Mariani

Articolo di Gabriele Franzini su Reggio Online del 26 luglio 2017

REGGIO EMILIA – “Ormai io ho una certa età, tocca ai giovani fare queste cose, gli anziani fanno le prediche”. Sono trascorsi 21 anni dal trionfo dell’Ulivo, 13 da quando lasciò la presidenza della Commissione Europea e 11 dalla seconda vittoria elettorale: Romano Prodi può permettersi di parlare senza tatticismi e anche di scherzare.

E’ quel che ha fatto ieri sera parlando alla Cantoniera di Casina, dove ha presentato il suo ultimo libro ‘Il piano inclinato’, che molti hanno letto come una sorta di programma di governo. “Uno può dire che è anche un programma di governo, ma non è scritto per andare al governo”.

Al centro della riflessione del Professore c’è il tema del futuro dell’Italia, indebolita dalla crescente diseguaglianza. “Dal punto di vista del costo del lavoro ormai è più bassi che in Germania e in Francia”.

A zavorrare l’Italia, secondo Prodi, non sono gli stipendi di impiegati e operai, ma l’incertezza della legge, la lunghezza dei processi, la lentezza delle decisioni e la burocrazia. E’ anche per questo che, mentre si profila il ritorno a una legge elettorale proporzionale, Prodi continua a preferire un sistema che indichi con chiarezza chi vince e chi perde. “Ci vuole una legge maggioritaria per dare certezze”.

26-Lug-17 Reggio: Governo ed economia le ricette di Prodi from Romano Prodi on Vimeo.

Print Friendly
Condividi!

Dati dell'intervento

Data
Categoria
luglio 27, 2017
Notizie