Abbiamo bisogno di rinnovare il Paese, ma soprattutto di pensare a chi non ce la fa più

Prodi: “Siamo un Paese demoralizzato. C’è qualche lume, servono lampadine”

Articolo su La Repubblica del 20 dicembre 2013

L’ex premier a margine di un incontro a Bologna: “Sono mesi che aspettiamo la ripresa, il mio augurio è che qualcosa di nuovo avvenga”

BOLOGNA – “Una ripresa d’animo” per un Paese che nell’attuale situazione “sembra essersi demoralizzato su tutto“: questo l’augurio di Romano Prodi per il prossimo anno. “Sono sei mesi che aspettiamo questa ripresa – ha detto l’ex premier a margine di un incontro presso il centro Rosa Marchi di Bologna – speriamo, almeno, che arrivi presto. C’è qualche lume ma piccolo piccolo e noi abbiamo bisogno di lampadine grandi”.

Per il Professore, insomma, “è facilissimo” esprimere un’augurio per il 2014 “perchè siamo talmente demoralizzati e in attesa di qualcosa di nuovo che mi auguro solo che qualcosa di nuovo avvenga“. Prodi ha sottolineato, infine, che “certamente abbiamo bisogno di rinnovare il Paese ma, in questo momento, la mia testa va alle persone che, sempre di più, non ce la fanno.

C’è un Paese che sembra essersi demoralizzato su tutto. Mi auguro – ha concluso – una ripresa d’animo e una ripresa”.

Print Friendly
Condividi!

Dati dell'intervento

Data
Categoria
dicembre 22, 2013
Notizie