Il caso greco finirà bene, ma l’Europa non può andare avanti così

Prodi: Ue cambi o finisce male, Germania non può decidere tutto
Se non nasce nuova Europa altri casi più difficili della Grecia

Roma, 10 lug. (askanews) – “Un’Europa così non dura, va a finir male: qualche riforma la dovremo pur fare per costruire un’Europa forte e solidale in cui gli interessi di tutti siano rappresentati”. Lo ha detto l’ex premier Romano Prodi al Tg3.

“Il caso greco – ha aggiunto – è stato un allarme: domani sera andrà a buon fine una vicenda triste ma lunedì cominciano i problemi. Di fronte a Cina e Usa che vanno avanti, avanti, avanti noi non possiamo continuare discutendo ogni giorno come agire, come fare, come decidere”.

Quello greco, “è stato un allarme salutare che si conclude bene ma se da lunedì non mettiamo mano ai problemi di fondo di una nuova Europa questi casi si ripeteranno e saranno più difficili da risolvere con la debolezza delle istituzioni sovranazionali, il debordare degli stati nazionali, la piramide che si è creata con una Germania che sostanzialmente decide ogni cosa. Non è che si può andare avanti così all’infinito“.

Print Friendly
Condividi!

Dati dell'intervento

Data
Categoria
luglio 10, 2015
Interviste