Per De Gasperi l’unione politica europea è sempre stata la priorità assoluta

UE: PRODI, UNIONE POLITICA RESTA OBIETTIVO PRIORITARIO

(Adnkronos) – Roma, 2 aprile – L’unione politica dell’Europa resta un obiettivo prioritario, perchè “il semplice disegno economico non può progredire senza una coesione politica che lo sostenga”. Lo ha detto l’ex premier Romano Prodi, intervenuto ad una iniziativa promossa dalla Fondazione Alcide De Gasperi in occasione del 60° anniversario della scomparsa dello statista trentino, ospitata all’Accademia dei Lincei alla presenza di Giorgio Napolitano.

Prodi ha voluto sottolineare tra l’altro come il raggiungimento dell’unione politica dell’Europa rappresenti un argine ai “rigurgiti nazionalisti” che preoccupano gli europeisti convinti. Un problema, ha rilevato Prodi, originato anche dalla debolezza della leadership europea, che ha creato spazi in parte dell’opinione pubblica affinchè potesse prosperare un ritorno ai nazionalismi. “Non è certo l’Europa dei nazionalismi contrapposti – ha aggiunto – l’Europa voluta da De Gasperi e non è certo quella che dobbiamo costruire”.

L’unione politica europea, ha ricordato Prodi, “è sempre stata la priorità in assoluto per De Gasperi. L’obiettivo è stato quello di spingere le nazioni europee ad un comune progetto, naturalmente sempre all’interno dell’Alleanza Atlantica. Senza il progetto europeo, l’Italia non sarebbe il paese moderno che oggi è. Per questo si può affermare che, in massima parte, l’obiettivo che aveva caratterizzato la politica europeista di De Gasperi è stato raggiunto. Non a caso lo statista trentino è stato definito dagli europeisti convinti della sua generazione un ‘apostolo dell’unificazione europea’”.

(Fer/Col/Adnkronos)

Print Friendly
Condividi!

Dati dell'intervento

Data
Categoria
aprile 2, 2014
Notizie