Ora per l’Italia la responsabilità di guidare la ripresa in Europa

Prodi: «Renzi è passato da rottamazione a differenziata»

(L’Unità) 26 maggio 2014 – «Sono molto contento di essere qui oggi, questa è la prima manifestazione di Hera per me. Ma secondo me oggi è ancora più contento Matteo Renzi, che in meno di due anni è passato dalla rottamazione alla raccolta differenziata: mi sembra che sia stato un progresso abbastanza forte». Lo dice l’ex premier Romano Prodi, iniziando il suo intervento oggi a Bologna alla presentazione del bilancio sociale dell’utility Hera.

«È un risultato di grande soddisfazione», dice Prodi, commentando l’esito del voto europeo che premia il Pd oltre le aspettative. Quello che esce dalle urne è un risultato di grande soddisfazione, commenta l’ex premier stamane a margine di un convegno a Bologna, «per due motivi. Primo per la politica interna: l’Italia» ora «è stabilizzata, può procedere con le riforme, deve fare sul serio.

Secondo, ancora più importante, per la politica europea. Qui- segnala Prodi- ormai abbiamo una responsabilità grossa: l’Italia ha la possibilità di essere veramente il punto di condensazione dei Paesi che vogliono una politica diversa, cioè che vogliono la politica della ripresa. Prima la Spagna, la Francia potevano anche avere un sguardo leggermente di superiorità per la possibilità che l’Italia fosse all’avanguardia o almeno parte forte di un gruppo di Paesi che vogliono un cambiamento nella politica, oggi – conclude il fondatore dell’Ulivo – questo può avvenire».

 

Print Friendly
Condividi!

Dati dell'intervento

Data
Categoria
maggio 27, 2014
Notizie