Non ci saranno condizioni per la ripresa fino alla fine del 2013

CRISI: PRODI, NESSUNA RIPRESA SINO A FINE 2013 =

(AGI) – Milano, 25 ott. – Non ci sara ripresa dell’economia in Italia e in Europa fino alla fine del 2013. E’ la previsione di Romano Prodi secondo cui “non si vede la luce in fondo al tunnel della ripresa in Europa”. Secondo Prodi, che ha partecipato oggi al Forum del Private Equity, a Milano, “le previsioni non sono molto favorevoli” anche per il 2013: “Si parla di una crescita zero in Europa, del -1,5/-1,7 per cento in Italia e di una crescita dell’1,7/1,8 per cento cento negli Stati Uniti. Questo lo scenario fino alla fine del prossimo anno, poi si vedra qualcosa di diverso”. (AGI)
Gla/Dib  (Segue)

CRISI: PRODI, NESSUNA RIPRESA SINO A FINE 2013 (2)=

(AGI) – Milano, 25 ott. – Per l’economia e le imprese italiane Prodi reputa necessarie operazioni “di fusione e di dimensionamento molto forte, perche oggi le dimensioni dell’export sono molto diverse rispetto a dieci anni fa. Senza di queste non si tiene il mercato e non si fa ricerca e innovazione che per noi sono a un livello deplorevole”.

Quanto all’euro “non ho paura di un suo disfacimento – afferma Prodi – lo vedo anzi come un’attrazione fatale per altri Paesi come l’Europa”. Sugli scenari politici europei l’ex presidente del Consiglio e invece piu pessimista: “Fino alle elezioni tedesche del prossimo settembre non prevedo grandi decisioni, solo decisioni necessarie per evitare il crollo dell’euro, piccoli interventi sul settore bancario e sui titoli pubblici”.

Secondo Prodi, in questo momento, “Mr. Spread e l’unico primo ministro comune d’Europa, e lui che determina le politiche anche per Paesi come la Gran Bretagna che negli ultimi due anni ha fatto politiche restrittive non necessarie, solo per timore che si allargasse troppo lo spread. (AGI)
Gla/Dib

Print Friendly
Condividi!

Dati dell'intervento

Data
Categoria
ottobre 25, 2012
Notizie