Libero umilia la professione di giornalista anche quando pubblica smentite

Incontro Prodi-Renzi, parla il professore: “Libero poco onesto anche quando pubblica smentite”
“Falsa ricostruzione del quotidiano”

(ANSA) 18 luglio 2012 – “Quando si e’ professionalmente poco onesti non si puo’ che esserlo sempre, persino nella pubblicazione delle smentite.

Lo fa Libero oggi che della smentita alla falsa ricostruzione sui contenuti e il senso dell’incontro tra il Presidente Romano Prodi e il sindaco di Firenze Matteo Renzi, pubblica solo le parti che gli servono a dimostrare la “verita’” della propria tesi (ma anche in questo caso nuovamente sbagliate).

Si tratta di un metodo che umilia la professione davvero nobile di giornalista. Segnalo infine a Libero e a Elisa Calessi che la stessa notizia e’ stata gia’ pubblicata da altri quotidiani nei giorni scorsi senza la necessita‘ di smentite.

Quando si sbaglia, nonostante l’insegnamento contrario di Voltaire (“sparlate, sparlate, qualcosa restera’ “) e’ meglio ammetterlo o, almeno, non insistere“.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi!

Dati dell'intervento

Data
Categoria
luglio 18, 2012
Notizie