In Venezuela cessi immediatamente la persecuzione degli studenti e degli oppositori

Venezuela: appello 96 ex presidenti a Governo, cessi violenza.  Anche Prodi, Clinton e Zapatero, preoccupati da escalation

(ANSA) –  Buenos Aires, 21 marzo – Il Club di Madrid, organizzazione alla quale appartengono 96 ex capi di Stato e di Governo del mondo intero, si è associato a una dichiarazione firmata da quattro dei suoi membri – Fernando Henrique Cardoso, ex presidente del Brasile, Ricardo Lagos (Cile), Alejandro Toledo (Perù) e Oscar Arias Sanchez (Costa Rica) – per chiedere che cessi la violenza in Venezuela e si “stabilisca un dialogo costruttivo, in linea con i canoni della democrazia riconosciuti universalmente”.

Nella dichiarazione, sottoscritta anche da Romano Prodi, i membri del club dicono aver “osservato con preoccupazione ed allarme gli avvenimenti che si stanno svolgendo in Venezuela nelle ultime settimane”, con “manifestazioni studentesche di protesta pacifica contro le politiche governative, normali in qualsiasi società democratica, che sono state oggetto di una repressione spropositata da parte della forza pubblica e di attacchi da parte di gruppi armati illegali che alcuni media associano con i partiti al Governo”.

Gli ex presidenti denunciano l’esistenza di una “allarmante escalation della violenza e un rapido degrado dei diritti umani” e chiedono al Governo di creare le condizioni che rendano possibile un dialogo “con una agenda condivisa e senza esclusioni”, valutando che è indispensabile che cessi immediatamente la persecuzione degli studenti e dei leader dell’opposizione, includendo la liberazione del signor Leopoldo Lopez“, in carcere da oltre un mese.

Fra i firmatari della dichiarazione si trovano anche Bill Clinton, Jimmy Carter, Josè Maria Aznar, Josè Luis Zapatero, Mikhail Gorbaciov e Mario Soares.

(ANSA) FD 21-MAR-14 20:57

Print Friendly
Condividi!

Dati dell'intervento

Data
Categoria
marzo 22, 2014
Notizie