Radio vaticana: Conferenza sull’Africa a Bologna: Prodi propone un Piano Marshall

Conferenza sull’Africa a Bologna: Prodi propone un Piano Marshall

Articolo di “RR” su Radio Vaticana del 22 maggio 2010

La disparità esistente tra Africa e Paesi sviluppati “è un problema che riguarda l’intera umanità”. Lo ha dichiarato Romano Prodi, nelle battute conclusive del meeting tenutosi ieri a Bologna dal titolo “Africa. 53 Paesi un’Unione”, organizzato dalla Fondazione per la Collaborazione tra i Popoli, presieduta dall’ex Presidente del Consiglio italiano. Prodi ha auspicato un’ “azione congiunta per la rinascita africana”, rilanciando la necessità di realizzare l’Unione Africana sul modello di altri continenti: “i 53 Paesi africani devono essere un continente a loro misura, senza sacrificare le proprie identità e gli interessi nazionali”.

Al termine del lavori, l’ex premier ha sottolineato la necessità di mettere fine al bilateralismo con i Paesi africani e di mettere in campo una strategia di cooperazione da concordare a livello regionale e continentale: “una sorta di Piano Marshall per l’Africa – ha spiegato – che porti in sé uno spirito in grado di stimolare la cooperazione tra i diversi Stati”. Un po’ scettico sull’idea si è mostrato l’ex presidente del Sudafrica, Thabo Mbeki: “È improbabile che avremo un piano Marshall dai Paesi più sviluppati perchè non sono così spaventati come lo erano all’epoca della guerra fredda tra i due blocchi”.

Il dibattito ha alternato numerosi interventi di esponenti africani a quelli di alti rappresentati del Nord del mondo. Tutti accomunati dall’obiettivo di mettere a fuoco le iniziative migliori per un’integrazione tra i Paesi del continente in marcia verso un unico mercato comune e, con il tempo, verso gli “Stati Uniti d’Africa”.

(R.R.)

Print Friendly
Condividi!

Dati dell'intervento

Data
Categoria
maggio 22, 2010
Notizie