Non si esce dalla crisi con il default pilotato, occorre maggiore coesione fra gli Stati europei

Crisi: Prodi, non se ne esce con il default pilotato

Bologna, 29 set. – (Adnkronos) – “Non usciamo da una crisi del genere con un salvataggio pilotato, se si comincia con il default pilotato si arriva al default totale“. Ne e’ convinto l’ex premier Romano Prodi per il quale nessuno riuscirebbe a gestire un quadro di questo genere.

“O riusciamo ad affrontare l’aspetto di coesione tra paesi o sara’ caos assoluto” prosegue Prodi ribadendo che occorre una cooperazione internazionale. In particolare a livello europeo “non conviene a nessuno mandare all’aria l’euro”.

Quanto invece ai rapporti fra i continenti sulle due sponde dell’oceano Atlantico, Prodi osserva che “gli Usa stanno molto peggio dell’Europa, pero’ sono come il ‘cane grosso’ che si rispetta sempre”.

Dall’ex presidente della Commissione europea giunge poi un sollecito all’Europa affinche’ rafforzi il suo ruolo politico rispetto all’America perche’, afferma, “l’idea di essere dei gattini che vanno in giro per il mondo ci portera’ alla distruzione”. “L’Europa -conclude Prodi- deve diventare il ‘cane grosso'”.
(29 settembre 2011 ore 20.48)

Prodi,pilotare default? Neanche Alonso. Uscire da crisi senza inflazione ne’ guerre

(ANSA) – BOLOGNA, 29 SET – ”Default pilotato? Se si comincia con il default pilotato vanno tutti in default. Chi lo pilota il default? Non lo pilota neanche Alonso”. Cosi’ Romano Prodi, durante un incontro pubblico a Bologna con i presidenti di Puglia ed Emilia Romagna Nichi Vendola e Vasco Errani.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi!

Dati dell'intervento

Data
Categoria
settembre 29, 2011
Notizie