Torna la bugia di Aznar. Non gli ho mai chiesto di ritardare la nascita dell’Euro

José María Aznar

José María Aznar

Io e Aznar e i tempi dell’Euro

Lettera di Romano Prodi al direttore del Corriere della Sera del 03 luglio 2012

Caro direttore,

nell’interessante articolo comparso ieri a firma di Dario Di Vico (Dalla movida di Almodóvar al ‘presunto’ sorpasso. Vent’anni di invidia azzerati dalla «bolla» iberica), torna a riemergere la solita leggenda metropolitana secondo cui io, in quanto premier, avrei chiesto a “José Maria Aznar di concordare una strategia comune per entrare nell’euro in tempi più comodi”.

Poiche’ questa leggenda riemerge continuamente, sento la necessita’ di ribadire, giusto per rispetto della storia nazionale piu’ che mia personale, che la notizia era e resta falsa. Si tratto’ di una furba ma non veritiera informazione che Aznar diede al Financial Times in un’intervista. L’autorevolezza della testata, ahime’, le ha attribuito credibilita’ internazionale ma sempre falsa resta. Ringrazio dello spazio concessomi.         

Con amicizia,                     

Romano Prodi

Print Friendly, PDF & Email
Condividi!

Dati dell'intervento

Data
Categoria
luglio 3, 2012
Comunicati